Immagini

                                        Puoi guardarmi ogni tanto passare dentro la tua testa come un’immagine nitida. Ma so che non si ferma a questo. Prendo il tempo che ci vuole per ricordarti il percorso delle parole, delle sferzate emotive e dei dettagli che mi vuoi raccontare. Mi prendo il tempo per divenirne parte. Mi fermo solo quando vuoi guardare.

Il balcone

Lui è lì seduto al balcone della preghiera. Le gambe incrociate, le mani strette in un gesto di leggera sospensione, come a volersi cullare l'anima, per sentirla respirare. Il mondo è vicino, ma è anche lontano, spinto dentro se stesso dal movimento persistente del mare. Al balcone, il mondo, non può arrivare, deve restare al suo posto per una volta. Non … Continua a leggere

Unità

                "Se fate diventare il due uno e quello che è interno come quello che è esterno e l'esterno come l'interno e ciò che è sopra come quello che è sotto e se fate del maschile e del femminile una cosa sola, cosi che il maschile non sia maschile e il femminile non sia femminile, se mettete più occhi al … Continua a leggere

Io tu e il tempo

              C'è il candore di un fiore oggi nella stanza. Una porta si riapre, altre si sono chiuse ma l'aria ha sempre lo stesso sapore dolce. La luce fioca illumina solo i dettagli importanti, l'essenzialità della sostanza. E si cammina sempre con i tacchi ai piedi per scandire il tempo che non esiste. E tutto è fluire. Se si tiene … Continua a leggere

La casa dei colori

        L'interpolazione del tempo e delle parole ha costruito questa casa che ora mi appare sempre più accogliente. Proprio io che alle parole non ho mai creduto, ora mi trovo ad ammettere che sono i mattoni di queste mura solide, pietre miliari posate giorno dopo giorno su un sentiero che si doveva percorrere. Non sapevo parlare e non sapevo … Continua a leggere

Nel volo

Adoro sedermi vicino al finestrino quando prendo l'aereo. Tutto lassù assume una veste diversa, e penso ogni volta che avere uno sguardo alto quando si tocca la terra è davvero difficile, ma non così impossibile. Combattiamo una vita per sistemare i paletti del nostro giardino, delimitare la nostra proprietà privata, e questo vale sempre con tutto. Si dettano condizioni. Ma da … Continua a leggere

Anima animale

      Ti vedo, sento il tuo odore nell'aria, ti stai avvicinando. Sei tu a non vedermi ancora. Ti giri di scatto perché avverti una presenza alle spalle, fruscii di foglie, un ringhio pericoloso, zampe sordide sulla terra. Poi un'ombra che corre tra gli alberi furtiva ed elegante. E tu sei curioso, vuoi seguirla, sfidi la natura ed ogni timore … Continua a leggere

Che il sipario si riapra

Sono sul palco di un teatro. Gli spettatori sono scelti accuratamente, uno per uno. Sanno esattamente cosa sto interpretando perché hanno costruito con me la rappresentazione. Un faro mi illumina. Mi immergo in quella luce con tutta la passione e l'intensità che voglio comunicare, ci metto forza, ardore, ci metto me. La mia vita è in scena, non voglio esserne … Continua a leggere

X0H. ICS ZERO HOTEL *

                  Spazio zero Il primo incontro è nel giardino. In quello spazio circolare, misterioso vuoto del centro, perno del movimento, equilibrio, gravitazione del molteplice, in quella zona enigmatica, un lampo di luce lambiva i suoi piedi nudi che avanzavano verso di me accarezzando le lastre  di pietra arrotondate da movimenti millenari  Aspetto lei nel Tiepidarium, tra gigantesche rovine, immerso nell’acqua … Continua a leggere