L’origine del mondo

          In quella piccola fessura nella roccia nascosta dagli alberi potrai trovare tutto ciò che sono. Ti immagino, come per magia, piccolo piccolo, per poter varcare completamente la soglia di quella grotta misteriosa. E lì, quando sarai avvolto dal buio lucente, vorrei che tu toccassi le sue pareti per accarezzarne i rivoli d'acqua che si lasciano scivolare, che ti inebriassi del suo calore … Continua a leggere

Vivo quel momento come acqua

Tu mi chiedi di urlare io non posso farlo,perché l'acqua mi toglie la voce Inondata, affogata in un respiro strozzatoche mi sospende e mi paralizza Onda che mi pervade forte e impetuosa, dalle gambe infuocate fino alla testa Onda che poi si calma per dipingermi di perle di sudore il corpo tremante e che ritorna goccia a goccia nell'antro da cui è partita Sono completamente avvoltadal languido silenzio … Continua a leggere

X,Y,Z ironia sesso/matematica non biografica ma solo auto

                   Lei lo amava tanto, ah si, proprio tanto, perchè non si sa, ma non è importante. Ma lo amava a tal punto che spesso e volentieri le sembrava di non bastare. Cominciò un giorno a riflettere sulla moltiplicazione dei pani e dei pesci, interessante concetto matematico, e arrivò alla conclusione di dover moltiplicare se stessa. "Se sono tante posso … Continua a leggere

I duellanti

                                          Quel numero di cellulare, scritto di fretta, glielo diede un suo amico, che scherzando intercalò la discussione in cui si erano imbattuti con una frase lapidaria: "che ci porti le puttane in quell'albergo?". Parole che gli avevano scombussolato l'animo, si perché dietro la sua risposta aggressiva "ma che sei scemo" in realtà si celava la sua sfida.Si … Continua a leggere

Qualcosa è andato storto, dovevi nascere uomo

Me lo sento ripetere da quando ho cinque anni. E non di certo perché ho ormoni maschili che mi ricoprono il corpo di peluria superflua, è già una menata quello che c'è, e non di certo perché mi mancano i giusti attributi femminili.Camminata, guida sportiva, atteggiamenti maschili, fumatrice, bevitrice? Quali sono i metri di giudizio? Eppure, chissà com'è, nei giusti … Continua a leggere

Posto 6d

        Io rimango colpito dalle coincidenze.Vedo sempre intrecci matematici nella realtà, simmetrie di percorsi, geometrie biografiche tra le persone, incastri perfetti tra i numeri, composizioni con ritmi che hanno scansioni predeterminate. Insomma sopra la banale realtà ci disegno mille cose. Il  mondo della mia mente ricrea le cose e le fa brillare di una luce più intensa che mi ostino a … Continua a leggere

Oggi

Oggi, non riesco a parlare, e non riesco a pensare, non troverei le giuste parole. Mi sento come una nuvola densa e fluttuante. Lascio che siano le infinite gocce che la compongono a parlare, condensandosi e cadendo dentro di me, come una pioggia sottile e dolce, che incanta e che fa crogiolare. Un saluto a Judith, Roberto e Tatessa. Mo

Dove portano le parole

Le dici, le scrivi, le pensi, poi se qualcuno sa ascoltarle quelle parole diventano immagini, fatti concreti. Io sono sognatore, ma il bello è che poi le cose accadono.Non tutte, é vero. Ma ne accadono cosi tante, che della vita niente mi sembra che venga a mancare. Allora mi capita di sorridere per strada, da solo, sembro forse un matto.Ma … Continua a leggere